Qualità dell’aria sorvegliata speciale, all’aperto e indoor

Qualità dell’aria sorvegliata speciale, all’aperto e indoor


Perdere l’olfatto, oltre a essere un sintomo del Covid 19, può essere causato anche "solo" dall’inquinamento atmosferico. Un gruppo di ricercatori della Johns Hopkins University School of Medicine ha dimostrato che elevate concentrazioni di polveri sottili (PM2,5) possono raddoppiare il rischio di anosmia (perdita dell’olfatto) nella popolazione esposta. Gli scienziati hanno anche ipotizzato il meccanismo che spiegherebbe l’associazione e lo hanno descritto su JAMA Network Open. L’indagine ha coinvolto 2.700 adulti dai 18 anni in su che si erano sottoposti a una visita dall’otorinolaringoiatra tra gennaio 2013 e dicembre 2016. Tra questi 538 avevano ricevuto una diagnosi di anosmia. Si trattava per lo più di uomini (63%) dall’età media di 54 anni. I ricercatori sono risaliti alle concentrazioni di particolato atmosferico registrate dalle centraline per la misurazione della qualità dell’aria delle zone di residenza dei partecipanti. 

Assicurare una buona qualità dell’aria che respiriamo, in ambienti esterni ma anche al chiuso, è diventata con la pandemia una priorità riconosciuta a livello istituzionale. Recentemente l’ISS, istituto Superiore di Sanità, ha aggiornato le Linee guida per la sanificazione degli ambienti interni non sanitari che erano state pubblicate lo scorso maggio proprio come prima risposta all’emergenza sanitaria. Le nuove indicazioni puntano, con maggiore attenzione, su aspetti riguardanti la sanificazione dell’aria, “in associazione con le misure raccomandate dalle disposizioni vigenti, in relazione alla situazione pandemica”. Questo, considerando come il contagio “è a oggi più focalizzato sulla via aerea piuttosto che attraverso il contatto con le superfici”.

Nell’aggiornamento pubblicato, è particolarmente consigliato un ricambio frequente d’aria nei vari ambienti, con l’apertura delle finestre o con l’ausilio di purificatori d’aria portatili, nei luoghi in cui non si possano utilizzare impianti di ventilazione meccanica.