A distanza di quas..."/>

Passato e presente: a volte ritornano

Passato e presente: a volte ritornano

Alessandro Manzoni ne "I Promessi Sposi" raccontava di come nessuno volesse entrare nel Lazzaretto per paura di ammalarsi.

A distanza di quasi 400 anni, nonostante i tempi siano fortunatamente cambiati, ci troviamo di fronte alla stessa problematica, ma al posto del Lazzaretto, è l'ospedale il luogo dove tutti temono di ammalarsi. 

Si è passati da 18.668 decessi nel 2003 a 49.301 nel 2016, secondo il rapporto Osservasalute: l'aumento del fenomeno è stato osservato in tutte le fasce d'età, ma in particolare per gli individui dai 75 anni in su. 

"C'è una strage in corso, migliaia di persone muoiono ogni giorno per infezioni ospedaliere, ma il fenomeno viene sottovalutato, si è diffusa l'idea che si tratti di un fatto ineluttabile": queste le parole di Walter Ricciardi, Direttore dell'Osservatorio Nazionale della Salute.

Pur essendo il personale responsabile della sicurezza negli ospedali estremamente sensibile a tale problema, spesso gli interventi di sanificazione ambientale sono impossibili a causa di costi e mancanza di sistemi tecnologici avanzati.

Un tempo non c'erano mezzi per poter combattere determinati tipi di infezioni e malattie, ora possiamo rendere ambienti come gli ospedali dei luoghi dove veramente i pazienti vengono curati, senza paura di poter contrarre qualche infezione od ulteriore malattia dovute a difese immunitarie basse.

"Prevenire (sanificando l'aria) è meglio che curare!"