Occhio secco, niente lacrime. Cause e rimedi

Occhio secco, niente lacrime. Cause e rimedi

La sensazione di occhio secco è abbastanza comune, è capitato a tutti almeno una volta di provare un senso di affaticamento dopo aver fissato a lungo la televisione o il computer.

Capita anche di avvertire come un granello di sabbia negli occhi, che non vuole andare via, neanche sfregando le palpebre, dopo l'esposizione all'inquinamento atmosferico, per un'allergia oppure  come reazione dopo una giornata di caldo asciutto, trascorsa all'aria aperta. Ma questa sensazione si può avvertire anche in ambienti chiusi, tra le pareti domestiche come in ufficio. 

Quando l'occhio secco, come disturbo, da sporadico diventa ricorrente, viene il momento di consultare lo specialista di oftalmologia. Si stima che il 20% della popolazione adulta lamenti secchezza oculare, con un incremento  dei sintomi in età avanzata. Molte volte (fino all'80% dei casi) sono interessate alla disfunzione delle ghiandole di Meibomio, che contribuiscono alla produzione della componente lipidica del film lacrimale, quella che rallenta l'evaporazione del lubrificante naturale.

Negli ultimi anni sono arrivate diverse segnalazioni riguardanti ricerche, campagne e soluzioni per combattere l'occhio secco. Le terapie devono essere sempre prescritte dal medico dopo attento esame della vista in ambulatorio, evitando soluzioni estemporanee fai da te, senza cadere nelle trappole su internet. Tenere a mente che i test di laboratorio aiutano ad individuare per ciascun paziente la soluzione migliore. 

FONTE: https://www.quotidiano.net/blog/malpelo/occhio-secco-niente-lacrime-cause-e-rimedi-33.3804