L’aria del vicino non è sempre più verde

L’aria del vicino non è sempre più verde


Respiriamo tutti la stessa aria, che quindi è per definizione il bene più globale in assoluto. Per questo è impossibile ignorare cosa accade in Paesi che si trovino anche non immediatamente fuori dalla porta di casa nostra. L’Europa dell’Est da molto tempo non è più “oltre cortina”, e ora fa parlare di sé per un tasso di inquinamento atmosferico particolarmente alto.

Già il report realizzato nel 2017 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, aveva evidenziato come quest’area avesse il più alto numero di morti provocate dall’inquinamento in Europa e come Bulgaria, Bosnia, Erzegovina, Macedonia, Polonia e Ungheria fossero tra le ultime della classe. I dati raccolti dall’Agenzia Europea per l’Ambiente (EEA) tra il 2019 e il 2020 indicano che le città in Europa orientale, dove il carbone è un’importante fonte energetica, sono quelle messe peggio. I fattori che provocano lo smog sono diversi ma hanno una matrice in comune, la povertà. Ad esempio a Skopje, la capitale della Macedonia del Nord, lo stipendio medio non supera i 250 euro al mese e pare che accada spesso che, come fonte di riscaldamento domestico, si ricorra alla combustione della legna o persino della plastica. 

Restando in Italia, oggi, venerdì 9 luglio è il giorno del sit-in promosso a Cagliari dall’associazione Sardegna Pulita per protestare contro le emissioni delle raffinerie Saras, di Sarroch in provincia di Cagliari. “Continuano gli odori, le puzze che, a seconda del vento si spargono per tutta l’Area Metropolitana, obbligandoci a chiudere le finestre di casa. Visibili a tutti, le ingenti quantità di fumi scaricati dalle torce della Saras, sporcando di nero il cielo del golfo di Cagliari – scrive l’associazione – vergognosamente si ripete ancora, quanto successo nel 2020, nel 2019 e così anche nel 2018, la ripetizione del copione negli anni precedenti”.

Per ricordare a tutti l’importanza del Respirare, e del RespirareBene, il primo TEDx di Rieti avrà come tema proprio quest’atto involontario e fondamentale di cui dovremmo prenderci più cura, in molti modi. TED è un’organizzazione statunitense no-profit che dal 1984 concentra la sua attività sulla diffusione di idee e best practice; più di dieci anni fa il lancio del programma TEDx, una serie di eventi, locali e indipendenti, per stimolare il dialogo e il confronto su temi di valore attraverso i talk. Il TEDx di Rieti si terrà il prossimo 11 settembre 2021 e vedrà la partecipazione di esperti di diversi settori.